lunedì 29 settembre 2014

Fabio Treves e la sua band in concerto sabato 29 novembre per i 40 anni di carriera



40 anni di Blues in Italia
Sabato 29 novembre 2014 - ore 21.00
Auditorium di Milano - Largo Mahler, MILANO

Non poteva che svolgersi a Milano, città natale di Fabio Treves e a cui il bluesman, considerato il padre del Blues italiano, è peraltro legatissimo, la data finale dello storico TOUR dei 40 ANNI, il tour che nel 2014 ha celebrato i 40 anni dalla fondazione della Treves Blues Band, un lungo cammino tutto percorso con coerenza e passione sulla lunga strada della "musica del diavolo”.
Rassegne estive, festival, locali, scuole, università, fabbriche, ospedali, carceri, radio, televisioni, tanti e diversi tra loro sono stati i luoghi che hanno ospitato la band storica del “Blues made in Italy”, la prima band italiana a proporre un genere musicale che sembrava avere radici tanto lontane ma che è stato invece capace di coinvolgere tanto pubblico e diverse generazioni.
In 40 anni di intensa e fortunata carriera Fabio Treves e la sua TBB hanno inaugurato festival e stagioni importanti, non solo per il genere da loro proposto ma in generale per tutta la musica di qualità che nasce da una passione profonda e da una ricerca attenta delle vere radici della tradizione musicale nordamericana.
Il concerto conclusivo del 29 novembre si terrà in una sede prestigiosa, punto di riferimento per la musica di qualità: l’Auditorium di Milano, sede dell’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi”, che per una sera si trasformerà in un luogo di vera festa del BLUES.
Un concerto che si preannuncia come un evento da non perdere anche perché sono previsti ospiti a sorpresa, musicisti ed amici del Puma di Lambrate che festeggeranno con lui questo storico traguardo.

Formazione: Fabio Treves: armonica, voce;  Alex “Kid” Gariazzo: chitarre, mandolino, ukulele, lap steel, voce; Massimo Serra: batteria, percussioni
Guest: Guitar Ray: voce, chitarre; Gab D: basso, contrabbasso; Paolo Bonfanti: voce, chitarra.


I biglietti costano:
Platea intero: 20,00 euro + prev. / Platea ridotto*: 15,00 euro + prev.
Balconata intero: 15,00 euro + prev. / Balconata ridotto*: 12,00 euro + prev.
Se acquistati nei seguenti punti prevendita dell'Auditorium:
- Auditorium di Milano Fondazione Cariplo / Largo Mahler, Milano
mar-dom 14.30/19.00 tel: 02.833.89.401/402/403 info@auditoriumdimilano.org
- Spazio dedicato presso My Link Point Cadorna / Piazza Cadorna, 14 Milano
lun-sab 10.00/18.00 dom 10.00/16.00 tel: 02.85.114.865
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------
I biglietti costano:
Platea intero: 22,00 euro + prev. / Platea ridotto*: 16,50 euro + prev.
Balconata intero: 16,50 euro + prev. / Balconata ridotto*: 13,20 euro + prev.
Se acquistati in prevendita on-line:  www.vivaticket.it
oppure in tutti i punti prevendita del circuito VivaTicket



* le riduzioni sono previste per abbonati e soci La Verdi e iscritti Treves Blues Band Fan Club.

mercoledì 24 settembre 2014

Concerto acustico del chitarrista Lee Ranaldo in data 28 ottobre presso l'Arci Biko di Milano




Tambourine Out e Sherpa Live presentano

Martedì 28 ottobre
LEE RANALDO in acustico
@
Arci Biko - MILANO
Inizio concerto ore 22.00
Ingresso 12€

ϟ LEE RANALDO ϟ

L’immortale chitarra dei Sonic Youth torna con un nuovo progetto dopo il definitivo scioglimento della band newyorkese simbolo del noise-rock. Come già in passato Lee Ranaldo presta la sua mitica Jazzmaster a un rock più classico e lineare, tra il Neil Young elettrico e i momenti più morbidi di Bob Mould e Pavement. Per l'occasione si presenterà in solo acustico con uno show di un'intensità rara.

Dove: Biko, via Ettore Ponti, 40, 20143 MILANO (www.bikoclub.net)


UFFICIO STAMPA PROMOZIONALE – www.lunatik.it

lunedì 22 settembre 2014

THE HEAT il nuovo video dei PLAYONTAPE



PLAYONTAPE
Presentano il video di THE HEAT
Primo singolo tratto dal nuovo disco THE GLOW



THE HEAT è il singolo apripista al secondo album dei PLAYONTAPE dal titolo “ The GLOW”.
E’ un brano Post-punk dalle venature elettroniche, contaminato da un testo che affronta il tema della vita e della morte. Il videoclip, che uscirà a settembre, è stato girato a BUDAPEST nella vecchia città industriale sovietica.

PLAYONTAPE BIO

I Playontape si sono formati nel corso del 2009 a Lecce, nell’estremo sud-est italico. La costante attività live ne ha fatto una promettente realtà apprezzata da pubblico e critica, grazie anche alla vittoria delle selezioni provinciali leccesi dell’Italia Wave Love Festival 2010, oltre a sancire la valenza del progetto, ha fatto lievitare sempre di più l’interesse del mondo musicale verso la band.
Nel 2011, la band realizza l’LP d'esordio "A Place To Hide" (La Rivolta Records) seguito da un tour nazionale che ha permesso di dividere il palco con artisti come Diaframma, The Niro e di suonare all'edizione del 2011 dell' ITALIA WAVE FESTIVAL.
Il loro secondo lavoro, dal titolo "The Glow" (La Rivolta Records /  SELF), uscirà per Ottobre 2014. Il disco sancisce una evoluzione della band, verso un sound più elettronico e curato, avvicinandosi a sperimentazioni d'oltremanica. Le liriche trattano la disillusione e la perdita dei Valori,  di un amore tormentato e mistico, e della speranza rappresentata da quel bagliore di luce (THE GLOW)  di cui siamo sempre alla ricerca.
Il disco sarà anticipato dal singolo THE HEAT, brano Post-punk dalle venature elettroniche, contaminato da un testo che affronta il tema della vita e della morte. Il videoclip, che uscirà a settembre, è stato girato a BUDAPEST nella vecchia città industriale sovietica.



venerdì 19 settembre 2014

Il programma del Carroponte dal 15 al 21 settembre



La programmazione da lunedì 15 settembre a domenica 21 settembre

Si chiude in bellezza la stagione del Carroponte:
dal folk-rock al roots reggae


Via Granelli 1, Sesto San Giovanni



Un'ultima settimana di eventi imperdibili per il Carroponte, prima della chiusura invernale:

Daniele Ronda, cantautore, autore e arrangiatore (ha firmato, tra gli altri, i celebri brani “Lascia che io sia” e “Almeno stavolta” di Nek), è una delle voci più autorevoli del folk italiano, e uno dei protagonisti della scena musicale del cantautorato emiliano-lombardo. L'album di esordio, "Daparte in folk", del 2011, contiene duetti con Davide Van De Sfroos e Danilo Sacco (ex cantante dei Nomadi), oltre ad alcuni brani scelti per diventare la colonna sonora del film “La finestra di Alice” (con Sergio Muniz, Fabrizio Bucci, e Debora Caprioglio). È del 2014 il suo nuovo progetto discografico, “La Rivoluzione”, presentato il 1° maggio in occasione del Concertone in piazza San Giovanni a Roma, il cui tour farà tappa al Carroponte lunedì 15 settembre. Inizio concerto ore 21.30, ingresso gratuito.

Il tour che accompagna la pubblicazione del disco sta vedendo la partecipazione di migliaia di persone: dopo quaranticinque concerti, si concluderà martedì 16 settembre al Carroponte il “Costellazioni Tour” de Le Luci della Centrale Elettrica. “In questo tour estivo – spiega lo stesso Brondi – ci sono canzoni che mi porto dietro e dentro da sempre. Ci sono canzoni che non avevano trovato spazio nel tour dei club e canzoni dei dischi precedenti oltre ovviamente alle canzoni di questo disco che si sono assestate in furgone e hanno preso una forma diversa. C’è una parte punk, una parte acustica e una parte elettronica. In ordine variabile, anzi in un bel disordine.” Sul palco con Vasco Brondi ci sono Ettore Bianconi (elettronica e moog), Sebastiano De Gennaro (percussioni), Daniela Savoldi (violoncello) e Andrea Faccioli (chitarre). Inizio concerto ore 21.30, ingresso 10€.

“Non è un progetto (canzoni e parole sparpagliate)” è un incontro tra due artisti accomunati dalla passione per il teatro canzone, Flavio Oreglio e Flavio Pirini. Una serata di mescolanze, alternanze, suggestioni tra canzoni e parole "sparpagliate", quella di mercoledì 17 settembre. Con Oreglio e Pirini, i musicisti Mell Morcone al pianoforte, Ermanno Fabbri alla chitarra, Fabrizio Catinella al basso e Alessio Pacifico alla batteria. Inizio spettacolo ore 21.30, ingresso gratuito.

Terje Nordgarden festeggia i dieci anni in Italia con “Dieci”, album che raccoglie dieci riletture di brani in italiano scritti da artisti che con lui hanno condiviso la strada, con cui fa tappa al Carroponte giovedì 18 settembre. Da Hamar, in Norvegia, fino a Bologna, passando da Firenze per arrivare infine in Sicilia: folk, rock, jazz, senza dimenticare un'indole pop nobile ma verace, da autentico crooner di strada. 
Apre la serata Giuliano Dottori, chitarrista e produttore milanese. Come cantautore ha esordito nel 2007 con l’album “Lucida”, che ha ottenuto un eccellente riscontro di critica e pubblico. Il nuovo disco si intitola L’arte della guerra – vol. 1”: è il primo capitolo di un disco doppio ispirato all’omonimo libro di Sun Tzu, un album sulla rinascita, sull’equilibrio fra passato e futuro. Inizio concerti ore 21.30, ingresso gratuito.

Carroponte Reggae Summer Party venerdì 19 settembre con i Rootical Foundation, che presentano il loro nuovo EP, “Reload. Sei tracce che rappresentano l’evoluzione di stile della band in questi ultimi anni. New roots reggae originale, contaminato da diverse influenze che divengono una sorta di marchio di fabbrica sonoro, riconoscibile sia nel lavoro in studio e riportato su cd, sia nelle performance live. “Reload” presenta importanti featuring ed ospiti del calibro di Romain Virgo e Rootsman I. Il messaggio dell’intero Ep si può riassumere con l’invito ad avere un approccio positivo alla vita, a sorridere anche in mezzo alla tempesta, a lottare contro diversi tipi di problemi, senza preoccupazioni o paure. La musica diventa un modo per aiutare le persone, per ricaricarsi ed essere più forti. Inizio concerto ore 21.30, ingresso gratuito.

Si chiude in bellezza l'estate 2014 al Carroponte, che quest'anno si merita non una, ma ben due feste di chiusura. Vintage black music, sudore e alcool, rigorosamente bevuto col mignolo alzato, con Babari e Manaki Neko (Soul Finger), Sailor-V (Unknown), Papa Gene & Prince Rula (outta Upsetting Station Hi Fi). 60's Funk, Boogaloo, Rhythm and Blues, Black Rock‘n’Roll, Ska, Rocksteady, Early Reggae, Jamaican Soul e molto altro, tutto su vinile, sabato 20 settembre al Carroponte. Inizio serata ore 21.30, ingresso gratuito.

Per la seconda serata, domenica 21 settembre, ci saranno Zen Circus, Roberta Carrieri, e la tavola rotonda “Le donne nella musica oggi, tra emancipazione e mercificazione” a cura di Arci Milano e Fondazione RCS/Corriere della Sera.
"Canzoni contro la natura" è l'ottavo album in studio degli Zen Circus, che tornano, dopo un anno di pausa, con rinnovata energia. Quella stessa energia che nel corso degli anni ha fatto degli Zen Circus una delle band più credibili e seguite del panorama rock italiano. Hanno riportato lo spirito padre del folk e del punk al moderno cantautorato con “Andate Tutti Affanculo” (2009), un successo di pubblico e critica che li ha consacrati definitivamente dopo anni di lavoro, durante i quali hanno  portato avanti un'attività live appassionata e incessante che li ha portati a collaborare, tra gli altri, con Violent Femmes, Pixies e Talking Heads.
Apre la serata Roberta Carrieri, cantautrice e performer, è anche la voce dei Fiamma Fumana, uno dei gruppi più importanti di World Music Italiana. Con loro ha cantato nei più prestigiosi teatri e festival in Europa, Stati Uniti e Canada. Nel marzo 2013 esce il suo secondo lavoro discografico dal titolo “Relazione Complicata”, un concept ispirato al libro “Donne che amano troppo” della psicoterapeuta americana Robin Norwood in cui il tema delle dipendenze affettive viene affrontato con leggerezza e ironia. Inizio concerti ore 21.30, ingresso 10€.

Alle 19,45 Arci Milano e Fondazione RCS/Corriere della sera presentano, all’interno del palinsesto di eventi “Il tempo delle donne”, la tavola rotonda “Le donne nella musica oggi, tra emancipazione e mercificazione”. Un incontro che verterà sul tema delle donne come produttrici o prodotto del mercato musicale di oggi, sull’immagine e rappresentazione dei nuovi “idoli” musicali femminili, sulla ricezione degli stereotipi femminili da parte delle nuove generazioni e sulle loro conseguenze sociali. Ingresso gratuito.


Al Carroponte sarà possibile sostare usufruendo degli spazi dell’area lounge Felicittà e mangiare dalle 19.30 all’1.30 presso l’area Mangia&Bevi, comprensiva di pizzeria gestita dalla Cooperativa Pecora Nera, griglieria/friggitoria, che unisce i profumi delle spezie africane e orientali alla tradizione della cucina italiana e gelateria i cui prodotti sono completamente naturali. Per i più piccoli è prevista un’accogliente area di gioco e un'area ristoro a loro dedicata.

giovedì 18 settembre 2014

‘Na storia il nuovo video dei NIGGARADIO




NIGGARADIO
Presentano
Na storia
Singolo e video tratto dall’album omonimo
Etichetta Dcave Records
Distribuzione Pirames


Guarda qui il  video



Un trio musicale prodotto da un appassionato di suoni e strumentazioni vintage come Daniele Grasso (figura storica della scena musicale catanese).
Di NiggaRdaio dice “siamo musicisti, cantanti, sound engineer; il solo modo per  fondere le tre attitudini è fissarle su un supporto e metterle in onda come una radio che con le sue trasmissioni racconta cronaca e storie, filtrate dai nostri comuni amori: la musica popolare, il blues, l'elettronica, l'improvvisazione...”
Musica per cantare il dolore, le ingiustizie le gioie. Ecco, NiggaRadio è tutto qua, il disco è tutto nel suo titolo: 'Na storia...

mercoledì 17 settembre 2014

Ecco il nuovo album del gruppo metal Obake guidato da Eraldo Bernocchi, si intitola Mutations


OBAKE
Presenta
Mutations
Etichetta; RareNoiseRecords
Distribuzione fisica; Good Fellas
Distribuzione digitale
Data di uscita: 10 ottobre 2014


Dopo due anni torna alla ribalta Obake, gruppo di metal grind core sperimentale concepito dal poliedrico chitarrista e compositore italiano Eraldo Bernocchi, guidato dalla voce dalle mille sfumature di Lorenzo Esposito Fornasari e sostenuto da un’incredibile sezione ritmica di Colin Edwin al basso e Balazs Pandi alla batteria.

L’album di debutto del gruppo ottenne grande risposta della critica internazionale, celebrato sia dalla carta stampata (MOJO, Metal Hammer, Terrorizer, RockARolla e molteplici altri) che dalla comunità web – il giudizio unanime fu che si trattasse di uno dei migliori album tout court del 2011.

Obake si ripresenta oggi al mondo con la loro opera seconda, “Mutations” ed una formazione nella quale il bassista inglese Colin Edwin (in origine dei Porcupine Trees e recentemente autore di grandi prove quali Twinscapes con Lorenzo Feliciati, Ex Wise Heads e Burnt Belief) prende il posto di Massimo Pupillo.

Registrato nel 2013 da Daniel Sandor a Budapest nei Metropolis Studios, missato in Italia da Eraldo Bernocchi e masterizzato da Mike Fossenkemper negli StatiUniti, il nuovo capitolo nella storia mutante di Obake si pone come luogo di convergenza delle energie del metal, dell’ambient, del jazz e del noise. Il suono di Obake ci riporta alle origini del rock e si nutre di influenze che vanno dai Sunn, ai Popol Vuhed Ashra Tempel fino a Slayer, Tool, Melvins e Coil.

Brani:
1. Seven Rotten Globes
2. Seth Light
3. Transfiguration
4. Thanatos
5. Second Death Of Foreg
6. Burnt Down
7. M
8. Infinite Chain

Musicisti:

1. Eraldo Bernocchi – chitarre, elettronica
2. Lorenzo Esposito Fornasari – voce, pianoforte, elettronica
3. Colin Edwin – basso elettrico

4. Balazs Pandi - batteria

martedì 16 settembre 2014

CINQUE COSE il nuovo singolo e video di DARIO MARGELI




DARIO MARGELI
Presenta
Il nuovo singolo e video
Cinque cose
Guarda qui il video

Link streaming audio in Bandcamp per ascolto

Dario Margeli  è un cantautore rock il cui nome sta diventando familiare nel mondo del rock italiano. Ha più di centomila visualizzazioni dei suoi video musicali su YouTube e diverse citazioni nelle pubblicazioni indie-rock italiane.
Oggi torna con un nuovo singolo che gira intorno alle bellissime trame di chitarra elettrica e a una voce “gentile” che ricorda Battiato. Il testo della canzone cerca di rispondere a una semplice domanda; “a cosa dovrei pensare la mattina quando mi sveglio per sentirmi bene”.
- Dal testo della canzone:
"..Quando mi sveglio penso a cinque  cose, cinque idee con cui stare bene... non voglio arrendermi alla pigrizia / Mi alzerò presto e andrò a lavorare….Anche se odio il mio lavoro / Ho già programmi per questa sera ..."

CREDITS
Autori: Musica e Testo Dario Margeli  (SIAE ISWC: T2100308866)
Chitarra elettrica: Simone Sproccati
BIOGRAFIA
In passato le opere di Dario Margeli hanno trovato spazio nel mondo del giornalismo italiano; in maniera particolare il brano che lo ha reso più celebre (Buongiorno fino a quando servo), diventato un successo virale grazie ai numerosi articoli comparsi sui quotidiani online, tra cui l'edizione italiana di Vice, che lo paragona a Franco Battiato.  Anche quotidiani non musicali, come "Quotidiano Finanziario", hanno parlato di lui. ". . . Dario Margeli, artista in odore di successo da webstar . . " invece una citazione di Rockit.  L'utilizzo del vocoder ha invece spinto il magazine Stordisco a paragonarlo con gli Amor Fou.  E' apparso anche su: Music Zoom, Spazio Rock, Kathodik, Extra Music Magazine, Musickr, Oca Nera. Dall'uscita del suo primo singolo "Quell'Allegro Calore" a Marzo 2011, sul quale ha lavorato con l'ausilio dell'incredibile chitarrista blues Hugh Williams da Fernandina Beach in Florida.  Precedentemente all'inizio della sua carriera artistica, ha vissuto 12 anni in America dove ha collaborato con l'etichetta Stones Throw. Il video dalla sua canzone Salvarmi Da Questa Anarchia del 2013 vede la partecipazione di Lindsay Caroline Robba, attrice cinematografica apparsa in film come Tony's Money.

HANNO DETTO DI LUI
articoli apparsi su quotidiani online nazionali, raccolti all'indirizzo http://tiny.cc/dariopress
SUL WEB
Pagina Facebook:
http://www.facebook.com/margelimusic
http://tiny.cc/margefn
Canale YouTube :
http://www.youtube.com/user/dariomargeli
Sito Web:
http://www.dariointernet.com         


venerdì 12 settembre 2014

31 ottobre Gallarate e 1 novembre Vicenza, le due date del tour italiano dei fratelli Alvin

Tornano eccezionalmente insieme in tour in Europa e in Italia, i fratelli Alvin, all’indomani dell’uscita del loro album  Common Ground, dedicato alla musica di Big Bill Broonzy,

Dave Alvin & Phil Alvin
with The Guilty Ones

Ven 31 Ottobre Teatro Condominio Vittorio Gassman,  GALLARATE (VA)
Sab  1 Novembre Teatro San Marco, VICENZA



I fratelli Alvin, fondatori nel lontano 1979 dei The Blasters, band seminale di roots/rockabilly blues di Los Angeles,  tornati eccezionalmente insieme per la realizzazione dell’album Common Ground, dedicato alla musica di Big Bill Broonzy, celebreranno il loro ritorno con una serie di date in Europa e per due date esclusive anche in Italia.
I fratelli Alvin fondarono The Blasters nel 1979, e raggiunsero la fama internazionale, esibendosi con tutti, dagli X ai Black Flag ai The Cramps and Queen e plasmando quel genere musicale che 15 anni dopo fu definito crossover. Due visionari, che seppero  miscelare con maestria generi diversi, arrivando ad  una formula musicale da loro definita “american music”, un mix di blues, rockabilly, rock and roll, punk rock, mountain music e rhythm and blues.  
I fratelli che si separano nel 1986, quando Dave lasciò la band per intraprendere la carriera solista, si sono riavvicinati solo di recente a causa di un grave problema di salute di Phil.  Da qui al ritorno in studio e al suonare insieme il passo è stato breve. La cosa più sensata da fare, per i due Blasters, è sembrata  subito quella di entrare in studio e pagare tributo a un musicista per il quale avevano sempre condiviso una grande passione, per loro un vero e proprio eroe: Big Bill Broonzy, cantautore americano, inventore del Chicago Blues, il primo a portare a fine anni ‘40, il blues e la musica folk in Europa.
Ad accompagnare sul palco Dave Alvin e Phil Alvin in questo viaggio alle radici del blues, la band elettrica dei The Guilty Ones : Chris Miller (guitar), Brad Fordham (bass), Lisa Pankratz (drums)

Leggi qui il comunicato del disco http://www.lunatik-ftp.it/dati/ALVIN/CS_Alvin.pdf
QUI IL LINK A PAGINA CON  MATERIALE  PROMO (foto bio etc..)



Ufficio stampa LUNATIK www.lunatik.it

mercoledì 10 settembre 2014

KOLOSSAL il primo video di ANTONIO ANDRISANI




ANTONIO ANDRISANI
Presenta
Kolossal”
Primo video tratto dall’album ANDRISANISSIMA
Guarda qui il video




Kolossal”, ovvero la crisi del sistema culturale italiano. Un Paese in cui non c'è più pubblico, identità e controllo. Il video, scritto dallo stesso cantante e diretto da Amila Aliani, è una scheggia di commedia all'italiana ed è ambientato in un cinema deserto in cui i ruoli dell'intontito performer e dello scettico spettatore si sostituiscono di continuo. Entrambi in smoking, accompagnati da equivoche ballerine da cubo, i due personaggi, anche per distanza di età, sembra vogliano suggerirci una riflessione tra presente e passato. In questa atmosfera da sogno, straniante, appare chiara solo una cosa: l'Italia non riesce a dare risposta alle vittime delle tante stragi - e non solo - che hanno caratterizzato la nostra storia recente.

mercoledì 3 settembre 2014

LIBERI il nuovo video del giovane rapper L’ELFO



L'ELFO
presenta “LIBERI”
TRATTO DALL’ALBUM “l’IGNORAPPER”
Shut Up Music

Guarda qui il video


Quarto singolo estratto da L'Ignorapper, primo lavoro da solista dell'mc catanese L'Elfo, presto protagonista (in autunno) nel programma televisivo MTV Spit.
Liberi è la traccia  numero 5 del disco,  La parte strumentale è stata prodotta dal beatmaker catanese, Nello Prod..
Traccia molto importante per la comprensione totale del disco, in cui l'autore si apre completamente al pubblico facendo conoscere la parte più profonda e sensibile di se stesso, il video che acccompagna la canzone cerca di cogliere attraverso le immagini le emozioni e le sensazioni per dare ancora più forza alle parole.

Leggi qui il comunicato stampa del  disco
http://www.lunatik-ftp.it/dati/SETTEMBRE/cs_lelfo.doc





lunedì 1 settembre 2014

A PIEDI NUDI il nuovo videoclip di VINCENZO ZOCCO



VINCENZO ZOCCO
Presenta
A PIEDI NUDI
Primo singolo tratto dall’ep
Etichetta
EGP Production

Guarda qui il video

Vincenzo Zocco nasce a Catania il 28 settembre del 1989. Figlio di una casalinga e di un carpentiere, la sua famiglia è di origine siciliana.
All’età di 4 anni, riceve come regalo di Natale una batteria giocattolo. Fin da piccolo scrive i suoi primi testi componendone le melodie. Trascorre la sua adolescenza in un piccolo paese in provincia di Catania (Belpasso).Nel maggio 2013 esce il suo primo singolo (“Ora vivo così”). Giugno 2013 esce il secondo singolo "Ogni volta che vai via". In Agosto partecipa alle tappe del "Radio Cuore Tour 2013" in cui ha il piacere di esibirsi a fianco di Marco Masini, Mariella Nava e Irene Fornaciari. Con il singolo "Ogni volta che vai via" viene ospitato nelle diverse emittenti radiofoniche e televisive.
Dicembre 2013 partecipa al progetto "Feel the world - Do they know it's christmas?" con importanti Artisti del territorio siciliano, il cui ricavato destinato a Oxfam Italia.



LEGGI QUI LA BIOGRAFIA